giovedì 30 dicembre 2010

AAA Casa cerca amorevole proprietario


Pubblico ancora un po' di annunci di case che stanno cercando un nuovo proprietario.











Cetica – colonica grande, disabitata da 20 anni, con pavimenti in tavole di legno; 10 ettari di terreno. Da ristrutturare (e disboscare...) 200.000 €.
L'abbiamo vista solo dall'esterno, sembra parecchio da risistemare; non sappiamo come siano esposti i terreni.

Bibbiena – porzione di colonica, piccolina, in affitto; il proprietario ha un progetto di ripristino di una antica via pellegrina in cui coinvolgere gli affittuari. Molto particolare.

Cetica – casa libera da tre lati; al piano terra ha tre fondi piuttosto grandi e uno spazio coperto, aperto su due lati, che potrebbe essere chiuso a vetri. Al primo piano sala con camino d'angolo e balcone, cucina, disimpegno, bagno, due camere. In una delle camere c'è un secondo portone di accesso all'esterno. Nelle camere i pavimenti sono in mattoni. Riscaldamento con stufa a legno e impianto gpl da ultimare; annesso-garage da rifare, terreno ben esposto e vicino casa, sufficiente per un orto. 145.000 €.

Cetica – porzione di colonica inserita fra altre due, abitate solo in estate. Il tetto è stato rifatto nel '96, quindi è in ottime condizioni. Riscaldamento a legna stufa + termosifoni, acqua da fonte privata + acqua comunale, infissi nuovi, bagno rifatto da poco, terreno ben esposto davanti casa con rimessa e vecchio trattore più altri due campi coltivati ad alberi di natale, attualmente affittati a terzi; terrazzo con sottostante vano eventualmente da chiudere; due fondi. Casa grande, p. terra cucina, p. primo tre camere, salottino e bagno, mansarda con predisposizione per un altro bagno e spazio per altre tre stanze. Accesso da breve sterrata. 180.000 €.
Qui è questione di gusti...non ne siamo stati entusiasmati, ma può essere una scelta valida; è veramente molto grande.

Cetica – Colonica rimessa 6 vani 2 servizi garage cantina termo singolo giardino oliveta vigneto e bosco 10.000 mq adiacente strada asfaltata. 190.000 €, scesi a 130.000 €.

In realtà: Il nostro premio Oscar all'annuncio più fantasioso. Casa indipendente, 155 mq, esternamente e a colpo d'occhio carina e ben posizionata. P. primo: ingresso, camera con soffitto molto basso, cucina, sala e bagno. p.terra: tavernetta, camera e bagno. Il proprietario ha ristrutturato da sè e un po' a casaccio, occorre una revisione generale; tetto da rivedere, una ulteriore stanza murata, al primo piano, da riaprire; cucina in una stanza e lavello in quella accanto...terrazzino da re-impermeabilizzare. Coperture in eternit da rimuovere. Termo singolo inesistente, l'impianto è a gasolio fermo da anni e con serbatoio fuori terra arrugginito, addossato alla casa. L'oliveta non c'è e il vigneto è del vicino. I terreni annessi alla casa sono coperti da alberi di natale fuori misura e la casa è prossima a un bosco di conifere, in parte di proprietà. Vari fondi, uno dei quali con inizio di ristrutturazione per farne una cucina da annettere alle stanze del piano terreno.


 


 


 


Questa casa ha problemi anche per quanto riguarda le carte (condono in corso non ancora pagato).


 


 


 


Con molta voglia, tempo e soldi a disposizione però potrebbe diventare una bella casa, ammesso di riuscire a trattare decentemente con il proprietario.

martedì 28 dicembre 2010

La nostra casa - aggiornamento a Dicembre 2010

Febbraio 2010: iniziamo a immaginare come vogliamo che sia la nostra casa e iniziamo a cercarla
Marzo - Agosto 2010: ricerche, ricerche, ricerche...
Agosto 2010: trovata! Si concorda prezzo e vendita indicativamente per fine anno.
Settembre - Dicembre 2010: Geometra all'opera per sistemare le carte, consulto e riconsulto con il notaio per un'assurdità all'italiana: il proprietario ha ampliato casa di qualche metro con due colonne che però ricadono su proprietà comune (la vecchia corte); ha regolarmente fatto progetti, pagato, aggiornato il catasto...come andava bene all'epoca in cui lo ha fatto. Formalmente però la superficie è rimasta proprietà comune, motivo per cui al rogito compreremo casa dal proprietario e i due metri di bagno (con il wc) da tutti gli abitanti del borgo, proprietari in parti uguali della corte...

Abbiamo scelto la banca e il tipo di mutuo, e fatto le prime firme per l'incarico della perizia e la richiesta del mutuo.


Attualmente stiamo attendendo l'epifania del perito.


lunedì 13 dicembre 2010

Le case viste da noi



La casa la puoi modificare, ristrutturare (soldi permettendo) - il LUOGO, no. Questo è un criterio che abbiamo seguito, ciò che vedevamo fuori dalle finestre ci ha fortemente influenzato...oltre al massimo che la banca poteva concederci come mutuo, ovviamente. Fra gli annunci che vi riporto ci sono case molto valide:
- in alcuni casi, non avevano abbastanza terreno per costruire un'attività agricola che andasse oltre l'orto familiare.
- in altri casi, costavano troppo per noi.
- in altri casi, necessitavano di troppi lavori.
A volte avevano tutti e tre i problemi contemporaneamente.


Pratovecchio – Porzione di colonica libera da tre lati, completamente ricostruita con ottimi materiali ed attiguo mq 60 di giardino oltre circa 1000 mq di terreno a soli 50 mt dalla casa. p. terra: pranzo-soggiorno con angolo cottura, lavanderia, bagno e antibagno, locale autorimessa al piano primo 2 camere, 1 camerina bagno e disimpegno. 75 mq 150.000 €
Nella realtà: al centro del giardino c'è il deposito interrato del gpl; il terreno si trova dall'altra parte della strada di accesso ed è da ripulire. L'autorimessa non c'è; la lavanderia è lo spazio per incastrare la lavatrice sotto la caldaia. Rifinita molto bene, è la classica casa di campagna ristrutturata secondo l'idea che un cittadino ha di una casa di campagna :-)

Strada – colonica libera su tre lati, da ristrutturare, cucina, sala e due camere, ripostiglio, 100.000 €, forse con una striscia di terreno se i vicini/proprietari lo concedono gentilmente.
In realtà: cade a pezzi e non c'è bagno. Vale la metà di quanto richiesto.


Bibbiena – colonica completamente ristrutturata, con riscaldamento  radiante a pavimento, con 1 ettaro di terreno circostante. Accesso da sterrata. 280.000 €.
In realtà: fin troppo ristrutturata, motivo del prezzo esoso.

Strada – casa abbastanza grande, ristrutturata con cura dal proprietario e mai abitata, salone con camino e parquet in olivo, cucina, bagno, tre camere. Tre fondi; stalla + fienile molto grandi, in teoria ristrutturabili per ricavarne un'altra casa. 10 ettari di terreno molto bello e ben esposto, in abbandono ma facilmente recuperabile. 350.000 €, ma potrebbero vendere solo casa e terreno, tenendo per sé la stalla con il fienile e scendendo di prezzo intorno ai 250 – 270.000 €.
Budget permettendo, ottima anche per fare un'azienda agricola.


 


 


 


 


 


 

lunedì 29 novembre 2010

AAA cercasi


Cercando casa il primo passo è dedicarsi alla lettura degli annunci su internet e sui giornali. La maggior parte è inserita da agenzie immobiliari, alcune inserzioni sono invece di privati. Quando si scopre che un'agenzia ha immobili nella zona che interessa, conviene sempre prendere contatto e chiedere se ce ne sono altri oltre quello pubblicizzato. Viceversa, si possono cercare le agenzie che hanno sede in loco e vagliare le loro offerte.
Capita che un immobile sia in vendita presso più agenzie, a volte con differenze di prezzo notevoli, quindi conviene spulciare con molta attenzione gli annunci.
Capita l'agenzia molto professionale, che tenta però di vendere a prezzi più alti; capitano agenzie meno formali ma comunque serie, la maggior parte, e poi capita quella dove ventilano possibili collaborazioni lavorative all'amico geometra che vi accompagna per darvi un parere, sperando di portarlo a dirvi di comprare una sòla clamorosa.
Non escludete a priori di servirvi delle agenzie, ma tenete gli occhi aperti!

Inizio a riportarvi gli annunci che sembravano rispondere ai nostri criteri, tradotti in realtà. Se qualcosa vi interessa contattatemi, vi girerò i riferimenti dell'agenzia o del proprietario; ribadisco che non ho nessun interesse economico in ballo, non garantisco neanche che queste case siano ancora in vendita, lo erano fino al mse di agosto 2010. Mi piacerebbe che il tempo speso a cercare e visitare potesse tornare utile a qualcuno che come noi sta cercando casa in Casentino, con l'intenzione di abitare, coltivare, vivere in modo ecologico.

Casa in pietra di 65 mq con ingresso indipendente disposta su due livelli e parzialmente da ristrutturare, sotto la torre del castello, situata in splendido borgo medievale. Salotto, cucinotto, ripostiglio, bagno, camera matrimoniale, cameretta, posti auto di proprietà e terreno di circa 1000 mq, con possibilità di frazionamento. Termosingolo. 98.000 €

In realtà: Porzione di terratetto, composta da piano terra rialzato e primo piano; il secondo piano è di un altro appartamento. La posizione è bella, ma abitare vicino a un castello significa avere molta pazienza, bisogna chiedere alla Soprintendenza anche per cambiare una tegola. Cucinotto stretto e lungo, da annettere al salotto per sfruttare al meglio gli spazi. Camere piccole con armadi su misura, bagno più grande delle camere. Perlinatura delle scale da completare. Il terreno è in comproprietà con un vicino che gradirebbe averlo per sè (e questa è la possibilità di frazionamento). Il proprietario venderebbe a 50 - 60.000 €. Adatta a chi si accontenta di poco spazio e non pensa di svolgere attività agricola.

Casentino in bella campagna 110 mq ingresso in ampio soggiorno cucina abitabile studio 3 camere doppi servizi giardino 150 mq oltre terreno ottimamente ristrutturato 165.000 €, abbassati a 145.000 in agosto.

In realtà: Porzione di colonica ristrutturata, primo e secondo piano. I fondi al piano terreno sono stati trasformati in un altro appartamento. La casa è in buone condizioni, il terreno è terrazzato e ben tenuto, in una parte c'è un oliveta di recente e troppo fitto impianto. L'esposizione è buona ma la strada d'accesso è una via medievale chiusa fra muri, dove passano auto non più grandi di una panda (vecchio modello). In alternativa ci si arriva passando brevemente dai campi, un po' disagevole con il fango o la neve. Per sceglierla come prima casa bisogna esssere molto motivati.

Ex colonica in piccolo borgo panoramico vicino Bibbiena. P.terra: 2 vani uso deposito, 1 locale cantina, bagno e disimpegno, al piano primo ampio loggiato, camera grande, 2 camerette, disimpegno, bagno cucina e tinello. Terreno di 1000 mq distaccato dalla casa. 185.000 €

In realtà: Casa molto carina, ristrutturata con sapienza teutonica (pannelli solari termici, termocamino, recupero dell'acqua piovana, doppi vetri...), una chicca. C'è un bel terrazzo coperto, le due camere al primo piano sono piccole ma il salone è molto bello e grande. Al piano terreno sono state ricavate due stanze e un bagno ai quali però si accede dall'esterno. Per questi locali mancherebbe il cambiamento di destinazione d'uso e la costruzione di una scala interna che colleghi i due piani. Il terreno è incolto da diverso tempo e dista dalla casa qualche centinaio di metri di sterrata. Adatta a chi ha la necessità di vivere vicino ai servizi di Bibbiena e non ha fra le priorità la coltivazione dei campi.




"....l'agente immobiliare come lo volevi tu..."

giovedì 25 novembre 2010

La ricerca della casa


La ricerca della casa è dura, stressante, lunga. Se non avete particolare fretta e se la prendete con lo spirito giusto, può essere anche divertente: senz'altro farete molte nuove conoscenze.

Il primo passo da fare è un giro delle banche, o un giro virtuale su internet, per capire in quale fascia di prezzo cercare: a meno che non siate molto fortunati, dovrete chiedere un mutuo. L'importo che potete chiedere e che vi verrà concesso varia in base a diversi fattori, quali il vostro tipo di impiego, il vostro reddito, eventuali altre proprietà, altri prestiti in corso, la vostra età.

(Per una legge di Murphy, se stabilite il vostro tetto massimo di spesa pari a n, troverete presto una bella casa che costa n+30.000 €, che turberà i vostri sogni facendovi diventare appassionati di super*enalotto e gratta*e*vinci, nella speranza di procurarvi legalmente la cifra mancante.)

Tenete conto delle spese notarili e delle tasse, che non vi verranno finanziate con il mutuo. Un po' di soldi da parte dovete comunque averli (indicativamente, 10.000 € per una prima casa).

Noi abbiamo cercato casa:
1 - leggendo i giornali gratuiti di annunci immobiliari
2 - consultando i portali internet di annunci immobiliari
3 - girando in auto e a piedi per i paesi, a caccia di cartelli "vendesi"
4- mettendo un cartello "cercasi casa" nel bar del paese e chiedendo in giro

Cercate, leggete...ma soprattutto visitate! Anche quella che sembra un buco e non vi ispira troppo, o quella fuori budget massimo. Vi servirà per farvi un'idea man mano più precisa del mercato della zona che vi interessa. Per la stessa cifra troverete situazioni molto diverse, e questo dipende da vari fattori, non sempre chiari.
Un maggior costo può dipendere da:
intermediario ottimista che cerca di far vendere a prezzo più alto
proprietario ottimista che pensa di poter vendere al prezzo più alto possibile
particolari comodità (riscaldamento, vicinanza ai centri più grandi, servizi)
ristrutturazione recente con buone rifiniture.
Un minor costo viceversa può dipendere da:
intermediario realista che sa cosa sta vendendo
proprietario stufo che cerca di vendere da tre anni senza risultati
particolari scomodità (casa  a bacìo senza riscaldamento in fondo a una sterrata sconnessa),
grosse ristrutturazioni da fare.

Non crediate però che un rudere costi poco: consente di recuperare volumi edificabili, quindi spesso vengono chieste cifre esose anche se consiste in quattro sassi crollati.

Soprattutto...abbiate pazienza!!

Lettura consigliata: Due di Due di A. de Carlo. Me lo consigliò 13 anni fa un amicodicendomi "...sei tu! Sei come Mario..."



"Mi fa impazzire pensare alle persone sensibili e piene di qualità che odiano il denaro e le industrie e le macchine e il potere, e perché sono sole pensano di essere malate, si sforzano di adattarsi alla realtà e se ne fanno schiacciare. Dobbiamo trovare il modo di raggiungerle, mettere annunci sui giornali di tutto il mondo e parlarne con tutti i mezzi possibili, stabilire contatti."

http://it.wikiquote.org/wiki/Due_di_due#Due_di_due



 

martedì 26 ottobre 2010

La casa giusta per te


La casa giusta è quella che ti consente di vivere serenamente; senza stressarti per la mancanza di spazio, per il troppo freddo o il troppo caldo, per i vicini insopportabili, per il mutuo troppo alto.


Se oltre a vivere in campagna volete tentare come noi la via dell'autosostentamento, la ricerca non coinvolge più solo la casa ma l'intero podere.


Le cose si complicano, ma si fanno più interessanti.

La nostra (futura) casa l'abbiamo cercata a lungo, e ancora non è diventata nostra - anche se, incrociando le dita e facendo tutti i possibili scongiuri, non dovrebbe mancare molto.


Cercandola, abbiamo conosciuto luoghi, case, persone; e mi è venuta un'idea, che per ora è solo un abbozzo.
Prendendo l'esempio dell'albergo diffuso, perché non costruire una comunità diffusa?

L'albergo diffuso sfrutta gli spazi non-abitati mettendoli a disposizione dei turisti, integrandoli nei borghi, senza creare nuove strutture.

Una comunità diffusa potrebbe recuperare i poderi delle nostre campagne.
Ri-abitare: portare nuova vita nelle case, spesso chiuse da anni, in triste attesa che la morte dell'anziano parente proprietario ne consenta la vendita. Situazioni di questo tipo sono purtroppo molto frequenti.
Ri-costruire: le coloniche, ma anche le relazioni sociali.
Ri-coltivare campi e boschi, con amore: agricoltura biologica, biodinamica, permacoltura...
Ri-ciclare: riusare, barattare, scambiare saperi.

Non abbiamo un intero borgo disabitato in cui stabilire la sede di un ecovillaggio, ne' terreni dove costruire case fatte con le balle di paglia. Non possiamo e non vogliamo fondare una comune.

Penso che sarebbe bello se altre persone, desiderose di cambiare vita, scegliessero di stabilirsi nella nostra stessa vallata. Potremmo condividere le nostre esperienze, aiutarci per trovare e sistemare casa, per avviare orti e piccoli allevamenti. Nessun obbligo di partecipare ad alcunché, nessuna visione spirituale da seguire. Ci accomunerebbe l'aver scelto i medesimi luoghi, e l'intenzione di trattarli bene.

Non abbiamo commissioni sulla vendita delle case, non siamo un'agenzia immobiliare. Però, se state cercando una casa in montagna per trasferirvi stabilmente, prendete in considerazione questo angolo di mondo. Alcune delle case che abbiamo visto sono molto valide, ci piacerebbe avervi come vicini e compagni di avventura.
Se volete, contattateci scrivendo a ilcam-at-inwind.it, saremo felici di suggerirvi case da vedere e persone da contattare.

 


mercoledì 6 ottobre 2010

La Buona Luna

La Buona Luna è quella che aiuta le piante a crescere, i bambini a nascere, i progetti a concretizzarsi.

Io e Leonardo viviamo a Firenze, ma stiamo comprando una casa in montagna, con un po' di terreno. Vicissitudini familiari ci hanno messo di fronte alla necessità di cercare una casa tutta per noi. Io ho passato le mie giornate più belle in Casentino, i miei genitori adesso abitano lì tutto l'anno. Riflettendo insieme su cosa potevamo fare, abbiamo deciso di imitarli.

Cosa ci lega a Firenze? Esserci nati non ci impedisce di vedere i difetti di una città come tante altre:
caos
gente schizzata che guida come se ogni precedenza fosse questione di vita o di morte
il RUMORE, avete provato a stare lontani dalla città per qualche giorno? Avete fatto caso, al vostro ritorno, ai rumori che per abitudine mandate in sottofondo? Non c'è MAI silenzio, neppure alle tre di notte
l'ARIA, provate a tenere in casa o sul balcone qualche pianta, piano piano la maggior parte deperisce, a dispetto di ogni cura. Portatele via dalla città, e nel giro di un mese torneranno splendide
il cibo senza sapore e senza nutrienti, confezionato in bare di plastica
l'ossessione dell'igiene disinfettati le mani prima di toccare la tastiera del bancomat, vorrai mica fare l'untore e propagare l'INFLUENZA (neanche fosse ebola..)
persone sofferenti che continuano a correre correre correre lavorare per pagare la baby sitter che fa quello che avresti fatto tu se non fossi andata a lavorare e neanche ti accorgi dell'assurdità di tutto questo
i bambini che diventano piccole belve disincantate, che affrontano la scuola a 8 anni con la stessa insofferenza con cui i loro genitori affrontano il loro lavoro
....
perché continuare a far girare questi meccanismi?

Vogliamo provare a cambiare quello che possiamo (e anche quello che non possiamo).
Io metterò a frutto in senso letterale la passione, l'esperienza e gli studi: cinque anni di agraria e il tempo passato nei campi dovrebbero essere una buona base.
Leonardo fa il fabbro, e dovrebbe trovare lavoro lassù abbastanza facilmente.
Non siamo solo romantici sognatori, sappiamo che ci saranno difficoltà. Ma crediamo che valga la pena provare.