giovedì 24 marzo 2011

Avete bisogno di una camera da letto?

Ci avanza (perché ce l'hanno data con la casa, stipata in un fondo) una camera da letto matrimoniale nuova, tutta nera con testata del letto a ventaglio con inserti verdi e pomoli dei comodini swaroski...è smontata, quindi non ho idea di quanti pezzi la compongano. Se a qualcuno serve la cediamo volentieri, si accettano offerte di scambio o un obolo; se volete venire a vederla vi offriamo un caffé o un the e una mano a portarla via.

Aggiornamento sull'avanzamento dei lavori:
abbiamo proseguito nella sistemazione dell'impianto elettrico improvvisandoci detective dell'ignoto; alla fine abbiamo scoperto che la corrente arrivava all'appartamento dalla dispensa sotto la cucina, tramite due infimi filetti blu. Però dalla porta di camera una forassite passa a un altro fondo, e una piattina tagliata a mezz'aria ricorda che una volta si passava da lì. Altre tracce, altro cemento, nuovi fili messi finalmente al posto giusto - la piattina murata direttamente nell'intonaco non ci dava molta fiducia...
Nel collegamento con la sala, neutro e fase sono neri, per la cronaca.

Ho preparato, usando un pannello di espanso, una dima di prova per trasformare la porta di collegamento fra cucina e camere in un passaggio con un piccolo arco.
Si passa a chiudere le tracce, con la voglia di trasferirsi entro il 10 aprile.

giovedì 10 marzo 2011

Voglio andare a vivere in campagna...

...ma non sono ancora convinto/vorrei prima provare per un po'/ vorrei vedere se resisto con la neve, la nebbia, il freddo e il fuoco che non vuole accendersi perché la legna è umida?

Il nostro attempato dirimpettaio - finora unico residente del Poggiolino, affitta una casa con ingresso indipendente a 300 €/mese per tutto l'anno. Ansioso di vederci lì tutti i giorni, "perché qua da solo fo la muffa", ci ha chiesto se conosciamo qualcuno a cui potrebbe interessare.



Venite gente!

Lavori in corso parte 1^

Abbiamo iniziato a sistemare la nostra tana, poco per volta ma stiamo procedendo.
Siamo partiti dalle camere, perché ci vogliamo trasferire prima possibile, e il letto è un requisito base per farlo.

Così abbiamo smontato i letti e un armadio presenti, che non riuseremo perché ne abbiamo già altri più adatti alle nostre esigenze. (Sì, è vero che il Pa*x è un troiaio, da un punto di vista ecologico, qualitativo ecc. però ce l'abbiamo e lo ricicliamo. Sperando che regga a un nuovo smontaggio/rimontaggio...).
Il letto matrimoniale in realtà è costituito da due letti gemelli in legno massello, per tenerli insieme le reti erano state legate. Penso che potrebbe essere riusato riadattandolo a una rete moderna, quella per cui è studiato è la vecchia a magline di ferro, che regala alla schiena un simpatico "effetto amaca".
Il letto da una piazza e mezza invece è in lamiera stampata con un decoro a rombo. Stesso discorso per la rete.
L'armadio anni '50 è in compensato, ancora utilizzabile.

Liberate le due stanze, siamo passati a raschiare via vernici e intonaci dove si staccavano. Com'è uso frequente da queste parti, nella muratura sono inseriti anche travi o assi o pezzi irregolari di legno. Entrambi i vani delle finestre sono costruiti con una tavola di legno, dalla quale vernice e stucchi tendono a staccarsi. Se possibile, con 1 mq di intonaco annesso.

L'impianto elettrico della casa è stato rifatto a norma (fase nero, neutro blu, terra, salvavita) ma solo al piano terreno, quello dei magazzini. In casa c'è ancora l'impianto vecchio, senza terra e multicolor. Dopo aver ponderato abbiamo deciso di mettere la terra e fare alcune modifiche.
Di  conseguenza i lavori sono stati:

Nella camera grande togliere i due appliques tappandone i buchi.

Fare le tracce per cambiare scatoline e per mettere un deviatore.
Cercare su Google "collegamento deviatore" per capire come collegarlo.
Far scattare 2 o 3 volte l'interruttore generale prima di capire che neutro e fase sono dello stesso colore. Rosso. Ma solo in parte dei collegamenti, per il resto sono bianchi. Quelli fra i deviatori sono grigi. Il neutro, a volte, è giallo. Chiaro, no?
Litigare con il cemento a presa rapida che non prende.
Litigare con i fili che non passano.
Cambiare ordine dei deviatori e quindi giro dei fili perché non passano.
Ricomprare cemento.
Metterne troppo.
Togliere il cemento di troppo e ridimensionare le bozze del muro
.
Stuccare.
Ripetere nella seconda stanza con relativo applique da rimuovere e applique nuova da mettere in collocazione più logica e utile.

Ci aspetta un ulteriore week-end di scartatura, bucatura, muratura.... E svuotatura magazzini: sulla mia pagina su ZR trovate vari oggetti che vorrei scambiare con altri a me più utili. Cliccate su Annunci - apri e sfogliate.