venerdì 29 maggio 2015

Scusi, cerco una casa

L'altra mattina in una pausa fra uno scroscio d'acqua e l'altro stavo raccogliendo gli ultimi strigoli nell'aiuola del mio cortile (ebbene sì, me li coltivo!) quando arriva una coppia nonpropriogiovane chiedendomi quale fosse la casa in affitto del Tale.
?
Quando capisco che stanno parlando della casa della moglie del Tale, la indico.
- Ah..ma il giardino?
- C'è un orto, e un pezzo di terreno. Volendo si può farlo, un giardino.
- Ma qui non c'è un alimentari?
- Guardi, temo che fallirebbe subito, siamo solo due abitanti.
- Ma non c'è un giardino, un pezzo in piano
(terreno in piano... :-DDD magari)
- si voleva affittare una casa per l'estate per portarci il nipotino, con un po' di verde davanti..ma davanti, in piano...ecco come casa sua! Lei non affitta?
O_O
- Io ci abito!
- Ma...TUTTO L'ANNO?!?
E da qui in poi, se conoscete questo blog, potete completare da soli il resto della conversazione.

- Sì, tutto l'anno.

- ma...anche d'INVERNO ?!?
- Sì, certo
- e la NEVE?!?
- la spalano, e comunque siamo attrezzati..
- ma non c'è NIENTE, e LA SPESA ?!?
- signora, ma lei va a piedi a fare la spesa?
- NO
- neppure io, prendo l'auto, in cinque minuti sono in paese e non ho nemmeno problemi a parcheggiare (e quando ce vo' ce vo').
......
- ma case in affitto con un po' di giardino non ce ne sono?

Li ho mandati a fare commenti e richieste da cittadini un po' più in là, verso Poggio Vertelli :-) 

Ai prossimi parlerò dei tre metri di neve che abbiamo già alla fine di agosto, del fatto che siamo isolati per sei mesi l'anno e in balìa dei lupi (mannari), dell'irreperibilità dei dadi da brodo e di altri generi di prima necessità come le mentine.
Potrebbero anche crederci.

Natale a La Buona Luna - sullo sfondo si riconosce La Verna.

mercoledì 27 maggio 2015

Corsi & corsi!

Sabato ricominceremo le passeggiate a proposito di erbe e usi culinari...si riparte il 30 maggio con le erbe da mangiare, il 7 giugno a Montemignaio scopriremo quelle curative e il 28 giugno chiuderemo con le erbe magiche e un festeggiamento tardivo del Solstizio d'Estate.


Il ponte del 2 Giugno sarà invece dedicato a imparare come si fa ad avere un orto selvatico come il mio... :-) Il 1° giugno e la mattina del 2 saremo al Poggio di Dante con un corso base di orticoltura ecologica. Nel pomeriggio invece visita guidata all'Orto delle Lucciole (caccia al tesoro annessa: trova l'orto in mezzo all'erba!) e poi passeggiata fino a Vertelli all'Orto a quadretti di Francesca.


martedì 5 maggio 2015

Il Torcicollo

Il torcicollo non è solo quello che ci viene dopo che qualche gatto ci ha usato come cuscino.
Il torcicollo è una specie di picchio. Nello specifico, è questa bestiolina qua.


Nelle mani di Leonardo dopo che l'ho sfilato, ancora intero, dalle grinfie di Tristano. Il nostro spericolato e cocciuto micio me l'ha portato nell'orto dal bosco confinante, fortuna (per il picchio) che mi sono accorta che non era un topino l'oggetto delle sue attenzioni.
In vita mia non avevo mai visto un Torcicollo, ma è una mancanza giustificata, visto che il manuale di birdwatching dice che è quasi impossibile vederlo, è molto diffuso ma si mimetizza benissimo.
Il simpatico (e un po' traumatizzato) uccellino è stato riportato nel bosco; il gatto è finito chiuso in casa per un'oretta, visto che tempo dieci minuti stava già cercando di riacchiapparlo.

So che è impossibile ma vorrei tanto che le abilità predatorie dei gatti di casa si focalizzassero su ratti e arvicole. Invece da questo autunno abbiamo ricevuto in dono anche la testa di un picchio rosso, un paio di ghiri, dei codirossi...dieta varia, non c'è che dire.

Qualche info in più su Jynx torquilla

sabato 2 maggio 2015

Biscottini di mais ai fiori di primula

Ecco la ricetta per delle ciambelline morbide e buonissime. Si dice che mangiare i fiori di primula apra i nostri occhi alla vista delle fate...proveremo domani con i partecipanti all'escursione sulle erbe magiche!
Farina di mais 200 gr
farina bianca 200 gr
zucchero 100 gr
burro 100gr
fiori di primula, una bella manciata
2 uova
una bustina di lievito
un pizzico di sale.

Mescolare le farine, lo zucchero, il lievito, il sale e formare la fontana. Mettere al centro le uova, il burro morbido a pezzetti e in ultimo i fiori, lavorando fino a ottenere una palla omogenea. Formare dei cilindretti e chiuderli ad anello. Infornare a 180° per 10 minuti.

Ricetta tratta dal libro Erbacce, S. Amadori e N. Costa, Ed. Effequ.