giovedì 20 gennaio 2011

I passaggi necessari per comprare casa







  1. Trovare la tana adatta a voi.


  2. Far controllare casa e documenti relativi alla casa da un geometra: in provincia di Arezzo, è prassi che sia il venditore a preoccuparsi di sistemare il tutto.


  3. Fare una proposta di acquisto al venditore, solitamente accompagnata da un assegno.


  4. Scegliere la banca con cui stipulare il mutuo.


  5. Far fare la perizia dall'incaricato della banca (e pagarla).


  6. Scegliere il notaio e far fare la relazione necessaria alla banca per erogare il mutuo (dove, semplificando, viene indicato che chi vende è il proprietario e può vendere, e che tutte le scartoffie sono a posto).
    (noi siamo a questo punto)


  7. Fare il compromesso, se è richiesto dalla banca e se si ritiene necessario: noi per ora non lo abbiamo fatto, e a dire il vero non abbiamo fatto neanche la proposta di acquisto;l'accordo verbale non è certo consigliabile, in linea di massima, ma abbiamo avuto modo di conoscere il venditore e ci fidiamo di lui.


  8. Aspettare l'ok della banca all'erogazione del mutuo.


  9. Fissare con il notaio per l'atto di compravendita e l'atto di mutuo.

Nel caso compriate del terreno agricolo, ricordate di far verificare se fra i vostri confinanti ci sono coltivatori diretti e se desiderano esercitare il diritto di prelazione.

lunedì 17 gennaio 2011

Ci vuole tanta pazienza






Oggi vi spiego come è possibile che occorrano un anno e molti soldi per comprare una casa: vi faccio un esempio pratico, il pagamento del perito.

Per acquistare casa, a meno che non siate fortunati, dovrete prendere un mutuo.
La banca deve sapere se chiedete una cifra congrua per l'acquisto: per questo motivo deve avere una perizia, che nel nostro caso è stata fatta da un geometra che lavora per una società esterna alla banca.
Finito il tour guidato della casa, il perito deve essere pagato.

Soluzione semplice:
Noi, basandoci su quanto scritto sul contratto, pensavamo di pagarlo in contanti (trattavasi della ragguardevole cifra di 300 €).

Tempo necessario: 2 minuti, il giorno stesso della perizia (venerdì 7 gennaio).


Soluzione italian style:

No no no, dal 1° gennaio è cambiato tutto: solo bonifico!
Cerca le coordinate bancarie sul contratto, vai a fare il bonifico e scopri che manca un numero: l'iban è errato.

Telefoni alla società: chiusi per ferie, è il 7 gennaio e hanno fatto ponte.

Ritelefoni alla società (lunedì 10): eh no, l'iban non lo possiamo dire direttamente a voi, chiedetelo alla banca che poi lo chiederà a noi. Noi lo diciamo a loro, che poi ve lo comunicheranno. (...che ha detto a me di dire a te che lo ha detto lui! Mmh! cit. Stanlio)

Telefoni alla banca che telefona alla società e ritelefona per dire che non lo hanno detto neanche a loro ma che saranno richiamati.

Ritelefona la banca per dire che non hanno saputo nulla, si spera per l'indomani.

L'11 telefona il direttore della banca per chiedere un documento, già che ci siamo viene coinvolto nella ricerca dell'iban.

Ritelefona il direttore con l'iban giusto, fai il bonifico e fai un fax della ricevuta al perito.

Tempo necessario: 5 giorni, una decina di telefonate (€), un bonifico (€), un fax (€).

Applicate con le debite proporzioni a tutti i passaggi necessari, e avete capito come si fa a rendere costoso, complicato e lungo l'acquisto di una casa.

martedì 4 gennaio 2011

Ultimi annunci - cercasi abitanti per il Casentino!


Stia – complesso di tre edifici: una casa grande, da risistemare, molto bella: tetto buono, cucina enorme, stanza e bagno al piano terremo; due stanze grandi al primo piano; due fondi. Addossata all'altra, una casa sui 50 mq, su due livelli: p. terreno cucina e salotto, al primo piano due camerine e un bagno. Abitabile con pochi lavori di aggiustamento. Il terzo edificio è un fienile ristrutturato, al piano terra salottino, al piano superiore stanza piuttosto ampia. A fianco del fienile annesso – lavanderia – deposito. 10 ettari di terreno circostante alla casa, non frammentato; per la maggior parte si tratta di boschi. Fonte privata. La posizione è incantevole, in fondo a una sterrata facilmente percorribile. Al confine con il parco delle Foreste Casentinesi. Vicino c'è un altra colonica, usata come seconda casa da persone a modo.
Io qui ci ho lasciato un pezzetto di cuore, ci terrei che venisse abitata e recuperata con amore. Spazi e terreni sono adatti a un progetto che comprenda agricoltura e ospitalità, lo spazio del fienile è adatto a essere usato anche per il ritrovo di piccoli gruppi. Noi ci avremmo visto bene una struttura multi-funzionale, già ora la nostra casa è luogo per incontri buddisti e per celebraziono pagane... ma potrebbe essere un b&b alle porte del parco, un punto tappa - ristoro per escursionisti, una fattoria didattica...
Per quello che c'è e per le potenzialità, il prezzo è ottimo: circa 200.000 € trattabili.

Strada – 330.000 €, casa grande con molti annessi, abitabile, 10 ettari di terreno, per la maggior parte bosco. Qui viceversa la richiesta è un po' esosa. La casa si compone di cucina e sala al p.terra, tre camere e bagno al primo piano. Forno a legna, stalla, fienile, garage, pollaio, fondo. Terreni tutt'ora coltivati con cura.

Consuma – casa con poco terreno, sulla statale. Adatta come seconda casa, molto carina, stanze rivestite con perlinato di legno. Sala molto grande con camino al pianto terra e cucina. Tre camere e bagno al primo piano. Rimessa, fondo. Riscaldamento.

Cetica – terratetto in piccolo borgo, sala con angolo cucina, due camere e due bagni. Terrazzo, piccolo terreno e fienile annesso. Riscaldamento da sistemare (quando siamo andati a vederla la proprietaria stava discutendo con i tecnici della caldaia perché era da due settimane senza acqua calda..)

Battifolle - appartamento all'ultimo piano con accesso da scala e terrazzino esterno. Salottino, lavanderia, sala grande con camino, cucina non molto luminosa, corridoio con accesso alla soffitta, bagno e due camere. Due fondi. Terreno a forma di L, pochi metri quadri. Costa poco, 130.000 €, ma i vicini del piano sotto ci hanno subito detto che speravano che la comprassimo perché c'è da rifare il tetto.

lunedì 3 gennaio 2011

Ancora case in cerca di proprietari (ma quante ne abbiamo viste!?)






Cetica – Colonica libera su quattro lati composta da soggiorno, cucinotto e piccolo bagno al piano terreno, 2 camere e bagno al piano primo. Giardino 400 mq a uso esclusivo. Ubicato a circa 800 mt s.l.m., ideale come seconda casa. 105.000 €.


In realtà: 75 mq, stanze in parte rivestite con perlinato di legno. Costa poco perché si trova in un piccolo borgo accessibile solo tramite sterrata fortemente in pendenza: è scomodissima perché l'auto va comunque lasciata al di fuori del borgo, causa viuzze strette. Il riscaldamento è con termocamino ma il luogo è freddo in inverno.

Cetica – Terratetto 7 vani 180 mq cucina abitabile, 2 camerine, 3 matrimoniali, 3 bagni. Termoautonomo, divisibile, ideale per b&b panoramicissimo, terrazza. 150.000 € trattabili.


 


In realtà: si trova all'interno di un borgo, ben accessibile. Casa molto grande, divisibile in due appartamenti ma con qualche difficoltà. La destinazione a B&b sarebbe probabilmente una buona idea. Non c'è terreno, solo una piccola terrazza. Se è il tipo di attività che vi interessa, prendetela in considerazione perché il prezzo è buono.

Strada – appartamento appena fuori dal centro, in affitto a 400 €/mese o in vendita a 120.000 €.

Ben sistemato, cucina, sala due camere e bagno + garage e piccolo giardinetto. In paese, non c'è terreno. Potrebbe essere una "base" transitoria mentre cercate la colonica dei vostri sogni, un investimento o la sistemazione ideale per un periodo di disintossicazione dalla città.

Vallucciole – in piccolo borgo, colonica da ristrutturare, fienile e altro annesso, vari ettari di terreno e bosco. 150.000 € circa. Luogo bello ma molto isolato, tranne che nel periodo estivo quando si popolano le seconde case del borgo. Per il resto dell'anno, intorno non si vedono altri paesi ma solo boschi. Ci sono da fare molti lavori alla casa.