giovedì 4 giugno 2015

Fiori di acacia fritti


Siamo alla fine della fioritura dell'acacia (Robinia pseudoacacia) nota anche come Robinia o, fra i locali, cascia. I suoi fiori ricchi di nettare si prestano a finire fritti in pastella.
Importante: i fiori dell'acacia sono BIANCHI. Ne esiste una varietà ornamentale a fiori rosa, non molto diffusa. Se invece vedete un alberello con fiori simili ma giallo vivace girate al largo. Se fate attenzione anche le foglie sono molto diverse, il giallo deve però bastarvi per identificarlo con una specie, il maggiociondolo (Laburnum anagyroides), assolutamente da NON ASSAGGIARE perché è velenoso.

Ingredienti:
fiori di acacia
2 uova
farina quanto basta
olio per friggere
zucchero o miele

Una volta raccolti i fiori, lasciateli su un piano per un quarto d'ora almeno, per far allontanare la fauna eventualmente presente. Se proprio dovete sciacquarli, fatelo in modo rapidissimo e asciugateli bene.
Preparate una pastella liscia sbattendo le uova e aggiungendo un po' alla volta la farina fino a raggiungere la giusta consistenza. Immergete i fiori nella pastella e friggeteli nell'olio. 
Serviteli cosparsi con un po' di zucchero a velo o un po' di miele.

Se vi da' fastidio il picciolo che a volte è un po' duro, potete anche sgranare i fiori dai grappoli, aggiungerli alla pastella e friggere il composto a cucchiaiate.

2 commenti: